17-18 settembre - SCIENZA E COSCIENZA

SCIENZA & COSCIENZA

Rinnovare la decisione per uscire dall’inerzia diventando diabetologi consapevoli

 

Id ECM                               319262

Provider ECM                      n.918 Pragma Congressi srl

Ore Formative                     9  

Metodologia                        Corso Residenziale

Sede                                  Hotel Iseo Lago

Data                                  17 e 18 settembre 2021

Partecipanti                    n. 50 Specialisti in Diabetologia

Professioni                      Medico Chirurgo – Disciplina: Malattie metaboliche e diabetologia, Endocrinologia, Medicina Interna

 

OBIETTIVO FORMATIVO NAZIONALE DI PROCESSO

La comunicazione efficace interna, esterna, con paziente.

 

OBIETTIVI SPECIFICI

Riconoscere i problemi dell’inerzia terapeutica.

Acquisire nuove convinzioni e comprendere come il ruolo delle emozioni possa incidere sulle scelte decisionali terapeutiche. Conoscere un modello comunicazionale che permetta di rafforzare una leadership di Influenzamento. Apprendere una tecnica che favorisca il ben-Essere personale e una calma attiva.

 

RAZIONALE SCIENTIFICO

Molte persone con diabete hanno difficoltà a raggiungere obiettivi metabolici appropriati in quanto spesso non viene prescritta o intensificata la terapia.

La situazione ha un nome: “inerzia terapeutica”, spesso associata all’impiego di farmaci ormai obsoleti e/o ad abitudini radicate da parte dei medici che “resistono “a prendere veramente coscienza della condizione del paziente e quindi ad attivarsi per risolverla.

Anche se in letteratura si trova un’ampia proposta di metodologie per risolvere il problema, il diabetologo lega questa sua difficoltà al cambiamento prescrittivo a fattori legati a problemi organizzativi, limitazioni di tempo, budget e resistenza del paziente e altro, dimenticando il suo processo mentale profondo della Persona Diabetologo, rappresentato dalle sue convinzioni, emozioni e il suo ben-Essere personale.  

Il diabetologo del XXI secolo dovrebbe accompagnare la sua focalizzazione sui parametri relativi al controllo metabolico (la glicemia e l’emoglobina glicata) ad una visione sistemica che comprenda lo studio delle complicanze cardiovascolari e non solo.

Di conseguenza un aggiornato “mind-set” del diabetologo lo porterebbe a una maggiore attenzione ai bisogni clinici e personali del paziente, che assieme allo sviluppo di una leadership di influenzamento, lo potrà mettere nelle condizioni di prevenire le complicanze, identificando la più appropriata terapia, uscendo così dall’inerzia e diminuendo i costi sanitari

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

0,00

SISTEMI DI VALUTAZIONE DELLE ATTIVITA’

Soggetto valutatore: Provider

Verifica apprendimento: Quiz

ATTESTATI

I crediti saranno rilasciati ai partecipanti che avranno partecipato almeno al 90% della riunione, che abbiano posto in discussione, e che abbiano compilato in modo esaustivo il documento di verifica della formazione.

 

ISCRIZIONI

Le iscrizioni verranno aperte a breve su questo sito.

.